Basso livello di potassio durante la prima metà della gravidanza è associata a un minor rischio di sviluppo di diabete mellito gestazionale e pre-eclampsia grave

Obiettivo. Esaminare l’associazione tra il livello di potassio durante la prima metà della gravidanza e lo sviluppo del diabete mellito gestazionale (GDM) e dei disturbi ipertensivi nella seconda metà della gravidanza.

Metodi. La popolazione in studio comprendeva tutte le nascite registrate tra gli anni 2001-2007. I livelli di potassio durante la prima metà della gravidanza sono stati ordinati per i seguenti gruppi: K < 3,5 mEq/l; K = 3,5–3,99 mEq/l; e K ≥ 4 mEq / l. Il lineare per lineare χ2-test è stato utilizzato per determinare l’associazione tra il livello di potassio durante l’inizio della gravidanza e le complicanze della gravidanza.

Risultati. La popolazione in studio comprendeva 8114 consegne. È stata documentata una significativa associazione lineare tra il livello di potassio nella prima metà della gravidanza e la prevalenza di GDM nella seconda metà della gravidanza: 6,3% nel gruppo K < 3,5 mEq/l, 6,6% nel gruppo K = 3,5–3,99 mEq/l e 8,2% nel gruppo K > 4 mEq/l; (p = 0,008). Un statisticamente significativo per tassi più bassi di pre-eclampsia grave è stato osservato tra i gruppi: 0,4% nel gruppo K < 3,5 mEq/l, 0,9% nel gruppo K = 3,5–3,99 mEq/l, 1,3% nel gruppo K = 4,0–4,99 mEq/l e 1,5% nel gruppo K ≥ 5 mEq/l, (p = 0,027). Infatti, K > 5 mEq/l è stato notato come un fattore di rischio significativo sia per la pre-eclampsia grave che per la GDM. Utilizzando due modelli di regressione logistica multipla che controllano per l’età materna, il livello di potassio è stato notato come un fattore di rischio indipendente sia per GDM che per pre-eclampsia grave.

Conclusioni. Alti livelli di potassio durante la prima metà della gravidanza sono associati a un rischio più elevato per lo sviluppo di GDM e grave pre-eclampsia.

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.