Hai bisogno di una consulenza psicologica prima o dopo aver abortito?

Come si sentono le persone dopo un aborto?

Ogni individuo è unico nel modo in cui si sente dopo un aborto. La maggior parte delle persone riferiscono di sentirsi un senso di sollievo che hanno preso la decisione migliore date le loro circostanze; questa è la risposta più comune. Per alcuni, tuttavia, l’aborto può sollevare una serie di risposte emotive tra cui tristezza, senso di colpa, rabbia, vergogna e rimpianto. Alcuni si sentono male con se stessi perché non si sentono in colpa per avere un aborto, ma pensano che dovrebbero sentirsi in colpa. In generale, capire il tuo dolore emotivo può aiutarti a iniziare a lasciar andare il dolore, il senso di colpa, la rabbia o la vergogna che potresti provare. È importante riconoscere che stai male e prendersi cura di te stesso se hai difficoltà.

Non sei una persona cattiva perché hai abortito. Inoltre non siete soli ad aver scelto l’aborto. Molte persone sono sorprese di apprendere che circa 56 milioni di persone in tutto il mondo abortiscono ogni anno.

Quali tipi di cose potrebbero contribuire a una donna che si sente angosciata dopo un aborto?

Molti fattori potrebbero contribuire ai sentimenti di angoscia. I tuoi ormoni stanno tornando al loro stato pre-gravidanza. Questo cambiamento chimico può causare sentimenti di tristezza e pianto. Qualcun altro potrebbe averti fatto pressione per abortire, piuttosto che lasciarti prendere la decisione per te stesso. Potresti non avere molto sostegno dai tuoi amici o familiari; l’isolamento e lo stigma sono tra i principali motivi per cui le donne possono trovarsi in difficoltà dopo un aborto.

Potresti sentirti molto diviso all’interno della tua decisione di abortire. Potrebbe non essere stato chiaro per te che l’aborto era la decisione giusta date le tue circostanze.

Potresti sentirti abbandonato e solo. Forse speravi che la persona che ti ha messo incinta avrebbe voluto avere un bambino con te. Forse non erano disposti a farlo, contribuendo alla tua tristezza.

Forse sei incline a sentimenti di bassa autostima e spesso ti senti male con te stesso.

Altre parti della tua vita possono essere molto stressanti: la scuola, il tuo lavoro, i tuoi figli ecc.

Potresti temere di non essere mai più in grado di rimanere incinta. Se questa è una preoccupazione per te, assicurati che un aborto medico sicuro non causi infertilità in futuro.

Ogni volta che prendi una decisione difficile, è naturale preoccuparsi “e se avessi fatto una scelta diversa?”e di agonizzare per la decisione.

L’aborto può far emergere vecchie esperienze o sentimenti che hai represso. Ad esempio, se l’abuso sessuale fa parte del tuo passato, potresti ritrovarti a rivivere sentimenti legati al tuo abuso. Sentirsi vulnerabili circa la gravidanza e l’aborto può innescare a ricordare un tempo nel passato in cui si sentiva spaventato e vulnerabile.

Si può trovare utile e anche che abilita sapere che non siete soli a sperimentare una gravidanza indesiderata e avere un aborto. Ogni anno 56 milioni di persone abortiscono in tutto il mondo. Ogni persona ha una storia e vari motivi. Qui puoi leggere di più sui fatti sull’aborto.Puoi anche leggere le esperienze e le storie di altre persone qui.

È normale sentirsi depressi dopo un aborto?

In rari casi, le donne possono diventare clinicamente depresse dopo aver abortito. Se i tuoi sentimenti sono travolgenti e non sembrano risolvere o soffri di sintomi di depressione, dovresti consultare un professionista.

Ci sono alcuni fattori che sono noti per contribuire al rischio di depressione dopo l’aborto, tra cui avere una storia di depressione, ansia o panico. La depressione è una malattia molto grave. È estremamente importante cercare l’aiuto di un professionista come un medico, un consulente o un terapeuta se credi di essere depresso.

Che cos’è la “Sindrome post-aborto”?

Un consenso generale è stato raggiunto nelle comunità mediche e scientifiche che la maggior parte delle donne che hanno aborti esperienza poco o nessun danno psicologico. Tuttavia, molte persone che si oppongono all’aborto sostengono che le donne che hanno avuto aborti soffriranno di un tipo di disturbo da stress post-traumatico chiamato “sindrome post-aborto”.

Studi affidabili e imparziali hanno dimostrato che, sebbene i disturbi psicologici si verifichino dopo l’aborto, sono rari e generalmente lievi e di breve durata.

La maggior parte degli esperti psichiatrici dubita dell’esistenza di una cosiddetta sindrome post-aborto e sottolinea che l’aborto non è significativamente diverso da qualsiasi altra esperienza di vita stressante che potrebbe causare traumi in alcune persone.

Cosa posso fare per aiutare me stesso a guarire dopo un aborto?

Diverse persone hanno sentimenti e esperienze diverse con l’aborto. Studi psicologici dimostrano che la maggior parte delle persone si sentono sollievo dopo un aborto e non soffrono per lunghi periodi di tempo a causa degli aborti che scelgono di avere. Questi studi dimostrano che gli individui possono superare i sentimenti negativi che potrebbero influenzarli.

Dopo un aborto, ci sono cose concrete che puoi fare per aiutarti a venire a patti con la tua decisione. I seguenti suggerimenti possono aiutarti ad accettare e affrontare i tuoi sentimenti, far sparire i tuoi sentimenti di tristezza e aiutarti a raggiungere una “chiusura” alla tua esperienza di aborto.

Permettere a te stesso di esprimere qualsiasi tristezza e dolore che senti lo aiuterà a diminuire; non ti sentirai sempre in questo modo.

Non essere duro con te stesso. Parla con te stesso in modi che sono affermativi: Sei una brava persona. Sei una persona morale.

Ricorda a te stesso che sei coraggioso – hai preso una decisione difficile.

Ricorda a te stesso perché hai preso la decisione di abortire.

Ricorda che hai preso la migliore decisione possibile date le circostanze.

Chiediti, se speri di avere una gravidanza pianificata un giorno, come sarebbe diverso dalla situazione in cui sei appena stato?

Scrivi i tuoi sentimenti in un diario o in un libro speciale che nessun altro vedrà.

Pensa alle cose che puoi fare che ti faranno sentire bene. Scrivili e prova a fare diversi di questi ogni giorno.

Ricorda a te stesso il futuro. Fai una lista di cose che non vedi l’ora di fare.

Considera di creare una “fine” al tuo rapporto con la tua gravidanza scrivendo una lettera di addio e mantenendola in un luogo sicuro o bruciandola.

Pratica esercizi di rilassamento per aiutare ad affrontare lo stress.

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.