La ragione Black History Month è nel mese di febbraio

Ogni febbraio, celebriamo una festa speciale. E no, non sto parlando di San Valentino. Mi riferisco ai 28 (o 29) giorni che dedichiamo ad onorare Black History Month, il modo della nostra nazione di mostrare rispetto e riconoscimento per il duro lavoro e i sacrifici fatti dagli afroamericani.

“Black History Month non dovrebbe essere trattato come se fosse in qualche modo separato dalla nostra storia collettiva americana, o in qualche modo semplicemente ridotto a una raccolta di grandi successi della Marcia su Washington, o da alcuni dei nostri eroi sportivi”, ha detto il presidente Barack Obama in un discorso del 2016. “Riguarda l’esperienza vissuta e condivisa di tutti gli afroamericani, alti e bassi, famosi e oscuri, e come quelle esperienze hanno plasmato e sfidato e alla fine rafforzato l’America. Si tratta di dare uno sguardo senza macchia al passato in modo da poter creare un futuro migliore. È un promemoria di dove siamo stati come paese in modo da sapere dove dobbiamo andare.”

Nonostante una tragica storia americana che ha visto i neri comprati e venduti in schiavitù, una continua lotta contro il razzismo quotidiano e questioni urgenti come la brutalità della polizia, siamo rimasti forti. I neri americani affrontano un passato stratificato e doloroso mentre apportano innumerevoli contributi culturali. Siamo stati responsabili per i libri classici, marchi di bellezza (stiamo guardando a voi, signora C. J. Walker), piccole imprese creative, film e invenzioni di cui non possiamo immaginare la vita senza-e stiamo ancora completando innumerevoli primati impressionanti.

Ma di tutte le pagine del calendario, perché il Black History Month a febbraio (ovvero il mese dell’amore)? E chi ha iniziato questa tradizione? Ecco un primer.

Tutto è iniziato con un uomo di nome Carter G. Woodson.

Lo storico di Harvard Carter G. Woodson è accreditato con la creazione di Black History Month. Secondo Daryl Michael Scott, un professore di storia presso l’Università di Howard, Woodson ha avuto l’idea nel 1915, dopo aver partecipato a una celebrazione in Illinois per il 50 ° anniversario del 13 ° Emendamento, che sotto di Abraham Lincoln presidenza, ha abolito la schiavitù nel 1863 gli stati Confederati che la secessione dagli stati UNITI: Mississippi, Florida, South Carolina, Alabama, Georgia, Louisiana, Arkansas, Texas, Virginia, North Carolina e Tennessee. Fu solo due anni dopo, il 19 giugno 1865, che tutte le persone detenute come proprietà negli Stati Uniti erano ufficialmente libere. (Che è il motivo per cui celebriamo Juneteenth).

I festeggiamenti in onore della proclamazione sono durati per tre settimane, con varie mostre raffiguranti eventi nella cultura afroamericana. Nel 1915, dopo aver visto questa esposizione, Woodson decise di formare quella che ora è chiamata Associazione per lo studio della vita e della storia afro-americana (ASALH), al fine di incoraggiare lo studio delle realizzazioni fatte dai neri americani.

Le celebrazioni della storia nera si sono estese a un evento di una settimana.

Secondo Scott, dopo che Woodson scrisse Il Journal of Negro History nel 1916, che raccontava i risultati trascurati degli afroamericani, cercò di amplificare il successo dei neri e diffondere le sue scoperte ad un pubblico più ampio. Attraverso la sensibilizzazione della comunità, ha incoraggiato la sua fraternità Omega Psi Phi per promuovere il suo lavoro. Nel 1924, la fraternità ha risposto creando “Negro Achievement Week.”

4 classici americani per leggere questo mese Storia nero

The Color PurpleIl colore viola
Il colore viola
amazon.com

Radici

Radici
amazon.com

A Raisin in the Sun

A Raisin in the Sun
amazon.com

Giovanni in Camera's Room

Giovanni in Camera
amazon.com

febbraio è stata selezionata per allineare con il Presidente Lincoln e Frederick Douglass, compleanni.

Due anni dopo, nonostante gli sforzi di Omega Psi Phi, Woodson voleva ancora avere un impatto maggiore. Così nel 1926, lui e l’ASALH dichiararono ufficialmente la seconda settimana di febbraio come “Negro History Week”, annunciando la notizia attraverso un comunicato stampa, secondo Scott.

“Questo è stato celebrato per anni ed è stato scelto a causa dei compleanni di Abraham Lincoln il 12 febbraio e Frederick Douglass il 14 febbraio”, afferma Zebulon Miletsky, co-presidente del comitato marketing e PR per ASALH.

frederick douglass

Library of CongressGetty Images

Sia Lincoln che Douglass erano stati a lungo celebrati dalla comunità nera negli anni precedenti alla creazione della “Negro History Week”. Dal suo assassinio, il compleanno di Lincoln fu onorato sia dagli afroamericani che dai repubblicani, quindi l’ASALH solidificò solo questa tradizione. E Douglass era già venerato come un abolizionista e oratore che faceva cambiamenti la cui eredità sarebbe stata cementata con feste che onoravano le persone per cui combatteva così duramente.

Il presidente Gerald Ford ha dichiarato ufficiale Black History Month.

Nei 50 anni che seguirono, secondo History.com, club, scuole, e le comunità in tutto il paese ha iniziato a prendere parte alla celebrazione di una settimana. Lentamente, sempre più città degli Stati Uniti (come New York e Chicago), ha dichiarato il riconoscimento ufficiale di “Negro History Week.”In particolare negli 1960, durante il movimento per i diritti civili, con una più ampia conoscenza pubblica dei processi e dei trionfi degli afroamericani, solo sette giorni si trasformarono in un riconoscimento di un mese.

“Nel 1940, gli sforzi iniziarono lentamente all’interno della comunità nera per espandere lo studio della storia nera nelle scuole. Nel sud, gli insegnanti neri spesso insegnavano la storia dei negri come supplemento alla storia degli Stati Uniti”, dice Scott. “Durante il movimento per i diritti civili nel Sud, le Freedom Schools incorporarono la storia nera nel curriculum per far avanzare il cambiamento sociale. Il movimento Negro History era un’insurrezione intellettuale che faceva parte di ogni più grande sforzo per trasformare le relazioni razziali.”

Storia correlata

Di conseguenza, l’ASALH espanse il riconoscimento al Mese della storia nera. Per consolidare questo cambiamento, nel 1976, il presidente Ford dichiarò febbraio “Black History Month” in un discorso commemorativo. Ha esortato i cittadini a ” cogliere l’opportunità di onorare le realizzazioni troppo spesso trascurate dei neri americani in ogni area di sforzo nel corso della nostra storia.”

Oggi, Black History Month continua ad essere ampiamente celebrato.

Le osservazioni continuano a vivere mentre prendiamo il tempo per onorare grandi come Martin Luther King Jr. James Baldwin, Maya Angelou e la nostra Opah Winfrey. Negli anni successivi al discorso di Ford, il congresso approvò una legge nel 1986 che considerava febbraio ” National Black (Afro-American) History Month.”Entrambi i presidenti Ronald Reagan e Bill Clinton hanno emesso i propri proclami riconoscendolo come osservanza nazionale, e ogni POTUS ne ha emesso uno ogni anno dal 1996.

Ma col passare del tempo, proprio come l’idea di Woodson di evidenziare le persone di colore è passata da una singola organizzazione a un intero mese di riconoscimento, molti—come l’O of O—sentono che ancora una volta, abbiamo bisogno di pensare più in grande quando si tratta di apprezzare le vite nere. Infatti secondo Scott, prima della sua morte nel 1950, Woodson stesso desiderava vedere il riconoscimento del passato degli afroamericani diventare un evento quotidiano regolare piuttosto che essere relegato a un solo mese.

“Ho una frase meravigliosa che Maya Angelou ha scritto in una delle sue poesie”, ha detto Opah in un post su Instagram. “Diceva’ Vengo come uno, ma sto come 10.000. Lo sto facendo proprio ora… Non lo riservo per un mese. Credo che la storia nera sia una parte di ogni giorno, ogni vita, ogni anno, tutto il tempo.”

Per ulteriori modi per vivere la tua vita migliore più tutte le cose Opah, iscriviti alla nostra newsletter!

Questo contenuto viene creato e gestito da terzi e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi email. Si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e contenuti simili a piano.io

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.